Sul Divano di Ale

Alessandro Dioguardi

Presentato da Alessandro Dioguardi, Sul Divano di Ale si propone di creare uno spazio di condivisione e analisi per Cinema e Serie TV. Se volete supportare Sul Divano di Ale e le mire di espansione per un giardino zen migliore potete farlo su Patreon: patreon.com/suldivanodiale Get bonus content on Patreon

Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.

read less

Ep 132 -  Recappone Nomination Oscar 2023, Netflix tra serie cancellate e futuro live, Jung_E, White Noise
1w ago
Ep 132 - Recappone Nomination Oscar 2023, Netflix tra serie cancellate e futuro live, Jung_E, White Noise
Note della puntata: Settimana fatta di grandi argomenti che nutrono l’industria cinematografica e televisiva. Ovviamente parto dagli Oscar 2023, le cui nomination hanno: sorpreso, portato o ri-portato narrazioni alternative del premio, confermato lo spazio di grandi opere e, soprattutto, creato un caso che potrebbe cambiare il regolamento e l’approccio alla campagna promozionale degli Oscar. Non meno affascinante è quanto venuto a galla dopo una bella intervista rilasciata a Bloomberg da Ted Sarandos e Greg Peters. I due co-CEO di Netflix hanno discusso di come l’adirarsi di certo pubblico verso alcune cancellazioni sia una percezione, poiché loro non tagliano mai show di successo.In aggiunta hanno parlato anche di cosa bolle in pentola per il futuro della piattaforma, come gli esperimenti legati a contenuti in diretta, e lo sguardo che rivolgono ai loro competitor. Vi snocciolo e vi riassumo le varie questioni. Per quanto riguarda le recensioni questa puntata ha un fil rouge nato, non vi mentirò, casualmente.Per tenervi leggeri ho pensato di parlarvi di un film caciarone Netflix: “Jung_E”. Tuttavia lo sci-fi diretto da Sang-ho Yeon, conosciuto ai più come regista di “Train to Busan”, ci rilassa ma si collega all’opera di Baumbach protagonista della seconda recensione: si parla di morte, illusione o garanzie d’immortalità e di come l’essere umano potrebbe comunque assoggettare tutto a certe logiche economiche.Passando a “White Noise”, finalmente ho recuperato il film di Noah Baumbach tratto dal romanzo di Don DeLillo e ho moltissimo da dire a riguardo. State con me in questa frizzantina analisi, poiché l’opera a mio dire è molto più interessante di quanto si possa pensare.Per chi rimane per l’After-Show “Titoli di Coda”, propongo due prime impressioni: “Limitless with Chris Hemsworth”, docu-show che porta l’attore australiano a confrontarsi con i suoi limiti e l’illusione dell’immortalità; Shrinking, la nuova serie comedy Apple TV Plus dagli autori di "Ted Lasso"Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 131 -  Si producono troppe serie TV, The Menu, Aftersun, Babylon
Jan 23 2023
Ep 131 - Si producono troppe serie TV, The Menu, Aftersun, Babylon
Note della puntata: Questa settimana apro la puntata con qualche notizia di casting e chiacchiera da salottino cinematografico e televisivo. Cose leggere, spensierate, morbide e gustose. Eppure c’è del croccante, poiché dopo mesi passati ad accusare la fantomatica TV series fatigue abbiamo dei dati a supporto di quella che poteva sembrare una percezione: il 2021 e il 2022 hanno prodotto come mai prima nella storia e forse siamo arrivati a un picco di sostenibilità del modello televisivo, una sorta di candela che brucia da due estremi rappresentati da pubblico e network. Parliamo di questa robetta. Tra dispiacere e giubilo ho recuperato “The Menu”.Il film è arrivato su Disney Plus e una parte di me si è pentita di non averlo visto in sala, perché quasi sicuramente sarebbe diventato uno dei protagonisti del Divano d’Oro 2022, dando una migliore visione d’insieme dell’anno cinematografico. Al contempo sono stato felice di essere arrivato lungo perché, come spesso capita, il tempo ha raggiunto il film creando uno straordinario parallelismo.Per consolarmi ho recuperato l’esordio alla regia di Charlotte Wells. Il suo “Aftersun”, disponibile su MUBI, è un evento raro. Un caso molto affascinante e un film che, in parte, mi ha devastato l’animo. Ovviamente c’è un “ma”. Dovrete ascoltare la puntata per scoprirlo. Infine questo freddo gennaio mi ha portato in sala per guardare “Babylon” sul grande schermo. Il tonfo di box office di Damien Chazelle sarà molto difficile da recensire. Tuttavia vi porgo chiarimenti su cosa andrete a vedere al cinema e una mia opinione riguardo la caduta del cinema muto secondo l’occhio e lo studio di Chazelle.Per chi rimane per l’After-Show “Titoli di Coda”, propongo due prime impressioni: “Welcome to Chippendales” e “The Makanai: Cooking for the Maiko House”.Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 130 - The Last of Us non è una serie sugli zombie, Mythic Quest Stagione 3, Copenhagen Cowboy, The Pale Blue Eye
Jan 16 2023
Ep 130 - The Last of Us non è una serie sugli zombie, Mythic Quest Stagione 3, Copenhagen Cowboy, The Pale Blue Eye
Note della puntata: Eccoci belli carichi per il primo episodio del 2023 di Sul Divano di Ale. Il nuovo anno porta ambizioni, mire di espansione e conquista in una forma più elegante, ma pur sempre confortevole. Venendo alla sugna: di che si parla questa settimana? Parto con un breve recappone dedicato ai Golden Globes 2023. Per quanto mi riguarda i premi lasciano il tempo che trovano, ma è innegabile anche la loro funzione di grande catalizzatore per le opere che vi prendono parte e che vincono: il ritorno in sala di “Everything Everywhere All at Once”, ne è l’ennesima dimostrazione.Quindi? Diciamo che non ho gradito alcune esclusioni, poiché lancia un segnale poco incoraggiante e perché contestualmente si perdono grandi occasioni.Voglio spendere qualche parola per presentare al grande pubblico la serie di “The Last of Us”, considerando che in Italia, come negli USA, molte riviste di settore hanno fatto di tutto per dare l’impressione sbagliata a chi non ne sa un fico secco. Se avete paura sia la classica minestra zombie, vi do due dritte. Venendo alle recensioni, questa settimana vi porto due serie e un film: la terza stagione di “Mythic Quest”; l’attesa “Copenhagen Cowboy” di Refn; e per il cinema dedico del tempo al thriller “The Pale Blue Eye”.Per chi rimane per l’After-Show “Titoli di Coda”: parlo della docuserie Netflix “Crime Scene: The Texas Killing Fields” e del documentario “The Hatchet Wielding Hitchhiker.”Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 129 - L'adattamento di Death Stranding e il fantacasting, consigli per Natale, Under the banner of Heaven, Pachinko, Avatar: la via dell'acqua, The Fabelmans
Dec 19 2022
Ep 129 - L'adattamento di Death Stranding e il fantacasting, consigli per Natale, Under the banner of Heaven, Pachinko, Avatar: la via dell'acqua, The Fabelmans
Note della puntata: Ultima puntata del 2022 di Sul Divano di Ale che ha l’ambizione di portarvi serie TV biscottate al punto giusto e film di zenzero. Così potrete gridare fortissimo: SPIELBERG!Parto da un dovuto tributo ad Angelo Badalamenti, il compositore è scomparso questa settimana lasciando alle sue spalle una gigantesca eredità. In casa DC continuano le pulizie di primavera e l’addio di Henry Cavill, che giusto a ottobre aveva confermato il suo ritorno nei panni di Superman, è l’ultimo grande danno della precedente gestione DC Studios: Gunn ha chiarito su Twitter perché l’attore non sarà più il ragazzo di Smallville e cosa succederà al personaggio. Tema per me molto interessante è quello degli adattamenti videoludici e con Death Stranding potremmo averne uno come mai si era visto prima. Vi parlo dell’annuncio, speculo un po’ riguardo cosa è fondamentale sistemare per evitare che qualcosa vada lost in translation, e gioco con il fantacasting. Contestualmente vi consiglio anche qualcosina da guardare in TV in questi giorni di feste, cercando di portare gioia nei vostri cuori. Venendo alle recensioni, c’è roba davvero croccante. Per le serie vi parlo di due delle maggiori opere del 2022: “Under the Banner of Heaven” e “Pachinko”. Per il cinema invece vi racconto la mia odissea per vedere “Avatar: la via dell’acqua” e come mi sono sciolto con “The Fabelmans” di Steven Spielberg. Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi offro una prima impressione su “Tokyo Vice” e faccio un ragionamento sul perché “Andor” funziona così bene.Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 128 - Il flop di Black Adam, il futuro del DCU spiegato da James Gunn, Severance, A Christmas Story Christmas, Il drago di mio padre, Vengeance
Dec 12 2022
Ep 128 - Il flop di Black Adam, il futuro del DCU spiegato da James Gunn, Severance, A Christmas Story Christmas, Il drago di mio padre, Vengeance
Note della puntata: Penultima puntata del 2022 di Sul Divano di Ale con molte cose da dire e recensioni piccanti. Questa settimana andiamo a prendere il caffè in casa DC.Durante la scorsa settimana si è parlato del flop di Black Adam, che costerà una perdita di circa 100 milioni di dollari, mentre The Hollywood Reporter ha svelato alcuni dei piani futuri dei DC Studios.Tuttavia è intervenuto James Gunn via Twitter, supportato poi da Variety, per smentire parte del contenuto dell’articolo, basato in parte su speculazioni. In puntata faccio chiarezza a riguardo e ribadisco quanto sarà fondamentale “The Flash” per il futuro del DCU. Lato recensioni parto da uno degli show più chiacchierati del 2022 e vi dico la mia su “Severance”, serie di Apple TV Plus che conferma la qualità delle produzioni della piattaforma. Questa settimana passo subito al Cinema e mi dedico a un film di Natale: “A Christmas Story Christmas.” Il sequel del film del 1983 è arrivato su NOW e Sky e vi spiego per quale ragione dovreste metterlo nella vostra lista dei film dedicati alle feste da guardare quest’anno. Continuando sulla falsariga di film da vedere in famiglia spendo anche due parole su “Il drago di mio padre”, il film prodotto da Cartoon Saloon con Netflix.Chiudo con l’esordio alla regia di B.J. Novak, Ryan di The Office, che con il suo “Vengeance” ci consegna una black comedy brillante e da non perdere. Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi offro una prima impressione su “Under the Banner of Heaven” la serie true crime con Andrew Garfield prodotta da FX e disponibile su Disney Plus. Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 127 - Il corto Maltese di Frank Miller, Ben Affleck vuole cambiare lo streaming, Solar Opposites S03, The Old Man, Wednesday, Pinocchio
Dec 5 2022
Ep 127 - Il corto Maltese di Frank Miller, Ben Affleck vuole cambiare lo streaming, Solar Opposites S03, The Old Man, Wednesday, Pinocchio
Note della puntata: Questa settimana vi porto un paio di questioni piccanti. Partiamo dall’ennesimo annuncio di una trasposizione di Corto Maltese, anche se questa volta sembra quella buona. Studiocanal e Frank Miller si sono uniti per produrre una Serie TV dedicata al personaggio di Hugo Pratt. Non si sa nulla ma io ho molta paura e vi spiego perché in puntata. Venendo ad argomenti più corposi, durante il New York Times’ DealBook Summit è intervenuto il nostro mascellone Ben Affleck. Seppur conosciuto principalmente come attore, Affleck è un abile sceneggiatore, regista e prossimamente produttore. Difatti ha aperto insieme a Matt Damon la “Artists Equity”, casa di produzione che promette di cambiare il mondo dello streaming, soprattutto per quanto riguarda il cinema e la gestione delle produzioni e del modo in cui queste tengono in vita l’industria, senza lasciare indietro i grandi artisti invisibili dietro ogni opera. In tutto ciò ha anche parlato, dal punto di vista produttivo, di dove secondo lui siedono le grosse problematiche di Netflix e del suo modello a catena di montaggio che offre quantità ma non qualità. Vi snodo la situazione in termini più lineari e vi parlo di questa cosa molto croccante. Per quanto riguarda le recensioni, c’è moltissima roba e tanta TV. Parto dalla terza stagione di “Solar Opposites”, serie ingiustamente sminuita e che per quanto mi riguarda ha invece moltissime chicche che la rendono affascinante e maledettamente divertente. Su Disney Plus non trovate solo la serie animata HULU ma anche “The Old Man”.L’opera televisiva di FX vede mattatori assoluti Jeff Bridges e John Lithgow, configurandosi come uno spy appassionante pieno di azione e intrigo. Sponda Netflix vi parlo di “Wednesday”, la serie che ha segnato il Tim Burton libero da Disney pronto a ritrovare la sua voglia di esercitare una certa poetica. La serie è super vista e chiacchierata e voglio dare la mia in tutto questo rumore. Infine torno al cinema con l’atteso “Pinocchio” di Guillermo del Toro. Dopo il live-action Disney, predominante nel bene e nel male in questo episodio, abbiamo una nuova interpretazione che nasce dal cuore dell’opera di Collodi.Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi offro una prima impressione su “Loot” la serie comedy con Maya Rudolph di Apple TV Plus.Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 126 - Guillermo del Toro vs Critica, Tarantino e la Marvelization, The Guardians of the Galaxy: Holiday Special, Un biglietto in due, Bones and all, Glass Onion: a Knives Out Mystery
Nov 28 2022
Ep 126 - Guillermo del Toro vs Critica, Tarantino e la Marvelization, The Guardians of the Galaxy: Holiday Special, Un biglietto in due, Bones and all, Glass Onion: a Knives Out Mystery
Note della puntata: Questa settimana porto temi, più che news. Difatti mi concentro sulla discussione sollevata da Guillermo del Toro in difesa di Bardo, recensito settimana scorsa, e ancora una volta contro un certo modo di fare critica che è diventato sempre più maniera. Bisogna fare un po’ di chiarezza e ricordare cosa significa valutare un film, soprattutto quando si scrive e si ha molto tempo per riflettere e costruire una tesi su quanto si sta dicendo di un’opera complessa come Bardo (o qualsiasi altra.) Parlando di critica e brutte abitudini: Quentin Tarantino e le star del MCU che non sono davvero tali. Faccio chiarezza sulla questione.Per le recensioni abbiamo un sacco di roba piccante e non posso che partire da The Guardians of the Galaxy: Holiday Special: sarà riuscito James Gunn a fare la sua magia anche per il temuto speciale di Natale? Siamo sotto le feste e non solo natalizie. Negli USA c’è stato il Giorno del Ringraziamento e quindi devo salutare il “Noirvember” per un Thanksgiving Special dedicato a un classico della commedia americana: Un biglietto in due.Venendo invece alle novità che trovate al cinema, vi porto la recensione di due grossi titoli: Bones and All e Glass Onion: A Knives Out Mystery,Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi offro una prima impressione su “Mercoledì”, la nuova serie Netflix diretta da Tim Burton. Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 125 - La serie di Tarantino e le peggiori epoche del cinema, Slow Horses, A Land Imagined, Spirited, Bardo, la cronaca falsa di alcune verità
Nov 21 2022
Ep 125 - La serie di Tarantino e le peggiori epoche del cinema, Slow Horses, A Land Imagined, Spirited, Bardo, la cronaca falsa di alcune verità
Note della puntata: Questa settimana spulcio qualche news che ci riporta all’epoca dei picchiaduro a scorrimento e di Steve McQueen, ma molto spazio verrà dato a Quentin Tarantino. Il regista va a  briglia sciolta e come sempre offre spunti di riflessione molto interessanti come il seguente: stiamo vivendo una delle peggiori epoche della storia del cinema?Lato recensioni vi parlo di una delle migliori serie del 2022: “Slow Horses.“Gary Oldman, spia decaduta dai calzini bucati e amico delle flatulenze, dirige una scalcinata squadra di agenti espulsi dall’MI5 improvvisamente invischiata in un caso fuori dalla sua portata. Per il “Noirvember” vi porto a Singapore con “A Land Imagined”, film premiato a Locarno con il Pardo d’oro e parte del catalogo Netflix. Mettendo da parte il freddo delle storie noir vi scaldo con “Spirited”, il nuovo film a tema natalizio di Apple TV Plus che ci regala Will Ferrell e Ryan Reynolds canterini e ballerini in un’inaspettata rivisitazione di “Canto di Natale.”Chiudo con “Bardo, la cronaca falsa di alcune verità”, ritorno alla regia di Alejandro G. Iñárritu che ha diviso i critici di Venezia 79 e che porta nelle visioni più intime del regista messicano.Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi offro una riflessione sulla nuova stagione di “Mythic Quest”. Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 124 - Spielberg contro il modello HBO Max, Cabinet of Curiosities: tier list, Night in paradise, I Want You Back, Black Panther - Wakanda Forever
Nov 14 2022
Ep 124 - Spielberg contro il modello HBO Max, Cabinet of Curiosities: tier list, Night in paradise, I Want You Back, Black Panther - Wakanda Forever
Note della puntata: La settimana cinematografica e televisiva non ha dato moltissimo, ma noi divanati viviamo una straordinaria dimensione di comfort e di chiacchiere ne abbiamo da vendere. Infatti in puntata vi parlo del corto disponibile su Disney Plus nato da una collaborazione tra lo Studio Ghibli e LucasFilm e di una questione molto più spinosa: Steven Spielberg non è rimasto contento dal ruolo giocato da HBO Max durante la pandemia e da come si sia creata una certa crepa nello scenario distributivo.La situazione è cambiata già moltissimo anche nel post-pandemia e ci sono nuovi elementi da prendere in considerazione. Nello spazio dedicato alle domande si parla di animazione e in particolare di come si monta e si lavora a una produzione animata. Tutto nasce dalla serie e dall’argomento che caratterizza “Titoli di Coda”, l’after-show per i Patreon. Come promesso settimana scorsa, vi do il mio parere su “Guillermo del Toro’s Cabinet of Curiosities” e stilo la mia tier-list delle puntate, partendo da quella che ho gradito meno e andando a salire. Piccolo spazio al “Noirvember”, rubrica stagionale che incrocia le festività per incontrare chi a novembre ha solo voglia di noir e giochi di parole. La inaugura “Night in Paradise”, film di Park Hoon-jung cupissimo, presentato a Venezia 77 nel 2020. Per alleggerire i toni vi propongo una cosa che nel recente passato si è visto poco e male: una bella commedia. “I Want You Back”, disponibile su Prime Video, rimescola quanto basta la rom-com per creare una storia divertente e un po’ agrodolce. Infine non posso esimermi dal parlarvi di “Black Panther: Wakand Forever”, il lungo, pregevole, addio a Chadwick Boseman. Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi offro una riflessione sulla terza stagione di “Solar Opposites” e sulle serie animate.Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 123 - James Corden deruba Gervais, Il ritorno di Ritchie e Cavill, Westworld S04, Boris S04, Amsterdam, Causeway
Nov 7 2022
Ep 123 - James Corden deruba Gervais, Il ritorno di Ritchie e Cavill, Westworld S04, Boris S04, Amsterdam, Causeway
Note della puntata: Settimana di Cinema e TV scoppiettante nel corso della quale è successo un po’ di tutto e i colpi di scena non sono mancati dentro e fuori gli schermi. In apertura un po’ di chiacchiere defaticanti con botte di allegria e, a proposito, non posso ignorare il furto senza vergogna andato in scena al “The Late Late Show with James Corden”. Il “comico” britannico è stato, a sua insaputa, protagonista di un clamoroso furto ai danni di Ricky Gervais: una battuta è stata copiata e incollata (e scimmiottata la delivery) dal rinomato spettacolo di stand-up “Humanity”, disponibile su Netflix. Gli autori del programma devono proprio voler bene a Corden, la cui carriera riverbera più per le sue mancanze e per la sua inettitudine che per le sue capacità. Si parla anche di “The First Slam Dunk”, del nuovo ambizioso franchise di Guy Ritchie, di “28 Mesi Dopo” e di cancellazioni che non definirei proprio scioccanti: come quella di “Westworld”, la cui tediosa stagione 4 è oggetto di recensione in questa puntata. Di quattro in quattro, vi parlo anche di “Boris” e del suo tanto atteso ritorno che, vi anticipo, a me è risultato agrodolce e non in positivo. Parlando di Cinema e di opere in sala o in streaming, la rubrica Autunno Comico e Melanconico vi offre la recensione di “Amsterdam”, film che segna il ritorno di David O. Russel che a 7 anni dal suo ultimo film trova un’industria totalmente diversa e forse il suo film soffre anche di questo. Ultimo, ma non meno importante, “Causeway”. Jennifer Lawrance, ultima protagonista di Russel in Joy, dopo un detox da grandi produzioni torna con un film Apple TV Plus più vicino alle sue radici indie e alla voglia di fare cinema con qualcosa da dire. Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, aggiungo qualche pensiero libero post recensione e vi parlo di Blockbuster e di serie che parlano di cinema e TV.Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 122 - James Gunn co-presidente di DC Films, House of the Dragon, Rapiniamo il Duce, Boiling Point
Oct 31 2022
Ep 122 - James Gunn co-presidente di DC Films, House of the Dragon, Rapiniamo il Duce, Boiling Point
Note della puntata: Settimana non proprio frizzante sul fronte delle news, se non fosse la nomina come co-presidenti di DC Films di James Gunn e Peter Safran. Feige perde con sportività il suo alfiere migliore e lo vede diventare un ufficiale tra le linee dell’unica vera alternativa nel panorama cinematografico dedicato ai cinecomic. Facciamo un ragionamento su cosa significa, mentre con stupore guardiamo il trailer dello speciale di Natale dei Guardiani della Galassia. Qualche altra news correlata e non, arricchisce la puntata.Una di queste farà da antipasto alla recensione di House of the Dragon: si parla di come George R.R. Martin avrebbe scritto la serie e da dove sarebbe partito. Per le recensioni, come premesso, parto da House of the Dragon. La serie si è conclusa e voglio tirare le conclusioni sull’opera HBO tratta dal libro di Martin. Con l’Autunno Comico e Melanconico mantengo le promesse. Vi porto qualcosa di leggero e sbarazzino con Rapiniamo il Duce. Ripescando invece il tema culinario, finalmente posso parlarvi di Boiling Point, in arrivo nelle sale italiane. La cucina stellata non è mai stata così scomposta. Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, aggiungo qualche pensiero libero post recensione e vi parlo di Boris 4 e Guillermo del Toro's Cabinet of Curiosities.Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 120 - Il reboot di una pallottola spuntata, film che sbagliano il momento, She-Hulk, The Bear, Broker, Triangle of sadness
Oct 17 2022
Ep 120 - Il reboot di una pallottola spuntata, film che sbagliano il momento, She-Hulk, The Bear, Broker, Triangle of sadness
Note della puntata: Settimana che sul fronte delle news non ha davvero molta ciccia, anche se avremo da discutere della spacewalk di Tom Cruise e del reboot di Una pallottola spuntata. Sigh!Dedico un pezzo di cuore alla scomparsa di due figure che hanno segnato il pubblico e diverse generazioni: Robbie Coltrane e Angela Lansbury. Per risollevare lo spirito: trailer piccanti, uno dei quali ci porterà il primo grande film della holiday season e John Carpenter che, nel corso di una simpatica intervista rilasciata a The AVClub, offre qualche suggestione riguardo un progetto che amerebbe portare al pubblico collegato alla sua passione primaria da regista “pensionato”: il gaming. Per quanto riguarda le recensioni abbiamo davvero tanta bella robetta. La TV in qualche modo ci intrattiene sempre tra alti e bassi. Parto dai bassi con la recensione di She-Hulk e chiudo lo spazio televisivo con un alto davvero davvero croccante (aggettivo per una volta a tema): The Bear.La rubrica “Autunno Comico e Melanconico” ci regala, anche questa settimana, una novità che potete trovare in sala: Le buone stelle - Broker. In chiusura Triangle of Sadness, film vincitore della Palma d’Oro a Cannes che, non vi mentirò, mi ha lasciato spaccato tra divertimento e un forte senso di nausea da ridondanza. Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi parlo di Shantaram e di Apple TV Plus. Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.
Ep 119 - Guillermo del Toro difende Martin Scorsese, The Sandman, Licantropus, Una birra al fronte, Dragon Ball Super: Super Hero
Oct 10 2022
Ep 119 - Guillermo del Toro difende Martin Scorsese, The Sandman, Licantropus, Una birra al fronte, Dragon Ball Super: Super Hero
Note della puntata: La settimana cinematografica e televisiva è stata piuttosto interessante e ha portato la solita dose di: Guinness World Record per Jump Scare in una serie TV; ritorni dietro la macchina da presa; trailer di Super Mario; e scimmie sottratte al gruppo di studio di Émile Borel.Un primate, non troppo addestrato, ma capace di battere i caratteri di una tastiera, è quello che ha firmato un essay per The Critic, sciorinando una serie di fesserie sul cinema di Martin Scorsese che hanno fatto perdere la gioviale calma a Guillermo del Toro, accorso in difesa del regista, pur mantenendo una certa eleganza nell’esposizione del suo pensiero. L’argomento da risonanza ai problemi che affliggono la critica tutta, non solo quella cinematografica, spesso contaminata dalla tossicità di una forma di fanatismo che, nel pezzo, risulta essere la motivazione dietro quello che posso apostrofare come: un ignorante, arrogante e vile attacco a Scorsese e al Cinema tutto. Alleggeriamo i toni della puntata con qualche altra news qui e là ma soprattutto alle domande che arrivano dal pubblico.Questa settimana non ne avevo chiesta una ma ne è giunta una da un non Patreon che mi offre un assist per parlare di She-Hulk e discutere, brevemente, la decadenza dei supereroi sul grande schermo e in televisione. Per le recensioni abbiamo The Sandman, Licantropus, Dragon Ball Super: Super Hero e Una birra al fronte, il film di Apple TV Plus che rientra giusto, giusto nella rubrica “Autunno Comico e Melanconico”.  Per chi rimane dopo “Titoli di Coda”, l’After-Show di Sul Divano di Ale, vi do una prima impressione su The Bear e The Midnight Club. Buon ascolto! Get bonus content on Patreon Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.